Pizzoni, esplosione fabbrica fuochi d’artificio: Ernesto Pugliese ferito, morto operaio

di Redazione Blitz
Pubblicato il 24 Dicembre 2014 17:57 | Ultimo aggiornamento: 24 Dicembre 2014 18:55
Pizzoni, esplosione fabbrica fuochi d'artificio: un ferito e un disperso

Pizzoni, esplosione fabbrica fuochi d’artificio: un ferito e un disperso (foto di repertorio Lapresse)

PIZZONI (VIBO VALENTIA) – Esplosione in una fabbrica di fuochi d’artificio a Pizzoni, vicino Vibo Valentia. Un operaio è morto, mentre il titolare dell’azienda è rimasto gravemente ustionato. Il titolare dello stabilimento, Ernesto Pugliese, 34 anni, è stato soccorso e portato nell’ospedale di Vibo Valentia da dove sarà trasferito in un centro specializzato di Palermo per le gravi ustioni riportate su diverse parti del corpo. Il cadavere dell’operaio, ritenuto disperso in un primo momento, è stato successivamente individuato.

I vigili del fuoco sono riusciti a scorgere il corpo dell’operaio, che dovrebbe essere di origine romena, sotto alcune lamiere ma al momento non è stato possibile avvicinarsi alla struttura in quanto la zona non è stata completamente messa in sicurezza per la presenza di materiale esplosivo.

A complicare la situazione le fiamme generate dalla deflagrazione che ha investito in pieno il titolare della ditta. La deflagrazione è avvenuta dopo le 16,30 del 24 dicembre 2014, in un capannone situato lungo la strada tra Pizzoni e Soriano Calabro.