Platì: Pasquale Criaco ucciso in un agguato. Non ci sono testimoni

Pubblicato il 10 Dicembre 2013 9:25 | Ultimo aggiornamento: 10 Dicembre 2013 9:26
Platì: Pasquale Criaco ucciso in un agguato. Non ci sono testimoni

Carabinieri

PLATÌ (REGGIO CALABRIA) – Pasquale Criaco, 27 anni, è stato ucciso in un agguato la scorsa notte a Platì, uno dei centri della Locride ad alta densità mafiosa. Criaco, nel momento dell’agguato, stava tornando a casa alla guida della propria automobile. Gli hanno sparato con un fucile caricato a pallettoni. La vittima, pur essendo nota alle forze dell’ordine, non aveva precedenti penali, eppure, scrive l’Ansa, si sospetta la matrice mafiosa dell’agguato.

Criaco era titolare di un distributore di carburante a Bovalino, centro poco distante da Platì. Secondo una prima ricostruzione dei carabinieri, la persona che ha sparato contro Criaco potrebbe essere stata appostata lungo la strada oppure poteva trovarsi a bordo di un’automobile che ha affiancato quella sulla quale viaggiava il giovane.

In ogni caso, la morte di Criaco, raggiunto dai colpi di fucile in varie parti del corpo, è stata istantanea. L’omicidio, secondo quanto è emerso al momento dalle indagini, non ha avuto testimoni.