Pm: “Arrestate Schettino”. La difesa: “Tranquilli, non fugge”

di redazione Blitz
Pubblicato il 25 Marzo 2015 16:04 | Ultimo aggiornamento: 25 Marzo 2015 16:04
Pm: "Arrestate Schettino". La difesa: "Tranquilli, non fugge"

Pm: “Arrestate Schettino”. La difesa: “Tranquilli, non fugge”

GROSSETO – “Arrestate Francesco Schettino”: è la richiesta dei pm di Grosseto al Tribunale del Riesame di Firenze chiamato a valutare la richiesta di arresto dell’ex comandante della Concordia, condannato in primo grado a 16 anni e un mese per il disastro all’Isola del Giglio. Per i pm Alessandro Leopizzi e Stefano Pizza persiste il pericolo di fuga. Ma per la difesa Schettino non avrebbe “alcun interesse ad andar via”. La decisione spetta ora ai giudici del Riesame, riunitisi in camera di consiglio, che emetteranno il verdetto entro 5 giorni.

Per gli avvocati dell’ex comandante non ci sono motivi che giustifichino la misura cautelativa:

“Se Francesco Schettino avesse voluto scappare – specificano –  sarebbe già andato via in 3 anni, cosa che non ha fatto. Non ha nessun interesse a fuggire, né la volontà, né la possibilità. Lui ritiene di potersi difendere, molte cose non sono state ancora chiarite e ritiene che è necessario per lui essere presente al giudizio di appello”.

In Aula Schettino non era presente. Al centro della discussione anche i contatti con la trasmissione tv Le Iene per un’ipotetica partecipazione di Schettino all’Isola dei Famosi, cosa che poi non è maturata oltre un appuntamento organizzato con un incaricato di Schettino.