Poggio a Caiano (Prato): cadavere scarnificato a pezzi trovato vicino al fiume

Pubblicato il 27 Giugno 2010 13:12 | Ultimo aggiornamento: 27 Giugno 2010 13:13

Il cadavere scarnificato, presumibilmente di una donna, è stato trovato la notte tra il 26 e il 27 giungo, intorno all’una, lungo il greto del fiume Ombrone in località Poggio a Caiano. Parti del corpo sono state rinvenute distanti dal tronco, in un’ area di circa 15 metri.

Il ritrovamento è stato compiuto da un poliziotto che stava facendo passeggiare il cane. Sul caso stanno indagando i carabinieri. Il poliziotto ha visto un braccio ed ha chiamato i militari: successivamente sono stati ritrovati il tronco, una gamba e la testa mummificata.

Secondo i carabinieri, il cadavere apparterrebbe ad una donna sui 40 anni. Dalla morte sono passati diversi mesi: secondo il medico legale il decesso potrebbe essere avvenuto tra due e cinque mesi fa. Difficile, dicono i militari, l’ opera di ricomposizione del corpo perché nei giorni scorsi in quella zona ha lavorato un trattore con falciatrice che potrebbe aver stritolato parte del cadavere.

Al momento l’ unico oggetto ritrovato che potrebbe aiutare a dare un nome al cadavere è un telefono cellulare. Il corpo è stato ritrovato nei pressi di via Cioppi e sul posto stanno eseguendo i rilievi i militari della sezione Investigazioni Scientifiche di Firenze assieme al nucleo investigativo dei carabinieri di Prato e della Stazione di Poggio a Caiano, coordinati dal medico legale.