“Point Break” in Emilia: rapinano banca mascherati da Berlusconi e D’Alema

Pubblicato il 5 Febbraio 2010 18:23 | Ultimo aggiornamento: 5 Febbraio 2010 18:23

Una scena del film "Point Break"

Mascherati da politici, intorno alle 15 di venerdì hanno rapinato la filiale del Credito emiliano di San Polo d’Enza, nel Reggiano. In particolare, uno aveva la maschera di Massimo D’Alema, l’altro quella di Silvio Berlusconi. Il terzo si è ‘accontentato’ di un passamontagna.

Non appena entrato in banca, il primo rapinatore ha preso a schiaffi un impiegato per convincerlo a non bloccare la porta-bussola e quindi consentire l’ingresso agli altri due complici. Poi, vista l’apertura temporizzata della cassaforte, i tre hanno arraffato il denaro che era nelle casse, per un valore di alcune migliaia di euro, e sono scappati a bordo di una Lancia Libra, probabilmente rubata nella mattina a Carpi (Modena). Alla guida, un quarto complice.

Sulla rapina, come riporta l’Ansa, indagano i carabinieri di Reggio Emilia, che hanno acquisito le immagini a circuito chiuso della banca, mentre proseguono le ricerche dei rapinatori anche nella vicina provincia di Parma.