Polignano, baia chiusa per frana: tutti si spostano a quella accanto

di Redazione Blitz
Pubblicato il 20 Agosto 2019 13:03 | Ultimo aggiornamento: 20 Agosto 2019 13:03
Polignano a mare in una foto Ansa

Polignano a mare (foto d’archivio Ansa)

ROMA – A Lama Monachile, a Polignano a mare, uno dei luoghi turistici più noti della Puglia, lo scorso 16 agosto una frana ha fatto cadere alcune rocce in mare e così i bagnanti, dopo un’ordinanza della Capitaneria di Porto che ha chiuso l’area,  si sono spostati, in massa, nell’unica parte rimasta accessibile.

Temendo una fragilità della falesia, a scopo precauzionale, la Capitaneria di Porto di Monopoli ha infatti emanato una ordinanza che ha interdetto l’area alla balneazione ed “a qualsiasi tipo di immersione subacquea, a qualsiasi tipo di pesca e a di navigazione (ivi comprese le attività di sosta ed ancoraggio), con qualunque tipo di unità (anche da spiaggia) ed in genere a qualunque attività inerente, anche indirettamente, l’uso del mare, ad una distanza inferiore a 10 metri dalla parete rocciosa”. Tutta colpa delle radici dei fichi selvatici che hanno intaccato una parte del costone di Lama Monachile. 

Una ordinanza, quella della Capitaneria di Porto, emanata a scopo precauzionale in attesa degli accertamenti del Comune.

Ma intanto i bagnanti, per non vedersi rovinare l’estate e l’abbronzatura, si sono spostati in massa poco lontano, nell’unica parte rimasta aperta. 

Ecco il servizio del TG Rai regionale.

Fonte: FanPage, La Gazzetta del Mezzogiorno, Rai.