Polizia di Stato, per l’anniversario si rifà il look: ecco i nuovi segni distintivi

di Redazione Blitz
Pubblicato il 11 Luglio 2019 14:27 | Ultimo aggiornamento: 11 Luglio 2019 14:27
polizia di stato distintivi

Polizia di Stato, per l’anniversario si rifà il look: ecco i nuovi segni distintivi

ROMA – Oggi 11 luglio è il 167mo anniversario della fondazione della Polizia di Stato. E proprio oggi si terrà a Roma, al Palazzo della Consulta, la cerimonia ufficiale di presentazione dei nuovi distintivi di qualifica che saranno indossati già da domani. L’evento riveste particolare importanza per l’istituzione, perché consacra, a distanza di 38 anni, i significativi cambiamenti introdotti dalla legge 121 del 1981.

Era, infatti, il 1981, quando fu ridisegnato lo stato giuridico della Polizia di Stato attraverso il distacco dal mondo militare, consentendo così l’ingresso alle donne e prevedendo una maggiore specializzazione attraverso selezioni sempre più rigorose. Un cambiamento che andava suggellato attraverso un segno visibile che ricordasse a tutti il significato profondo della trasformazione.

Da domani, 12 luglio, l’uniforme di oltre 98.000 poliziotti cambierà aspetto, vestendo i nuovi distintivi di qualifica. Ad accomunare passato e presente l’immagine, rivisitata stilisticamente, dell’aquila, simbolo dell’Istituzione, che quest’anno compie 100 anni dalla sua prima apparizione sulle divise del Corpo della Regia Guardia di Pubblica Sicurezza risalente al 1919.

5 x 1000

Compariranno invece, per la prima volta, a caratterizzare le diverse qualifiche il plinto araldico orizzontale di colore rosso, che rappresenta la struttura portante di un edificio, il rombo dorato, con il suo profilo fusiforme che ricorda la punta di una lancia simbolo del dinamismo operativo temperato dall’esperienza, la formella, altro esempio di architettura gotico-rinascimentale, richiamo alla bellezza ed all’eleganza proprie del patrimonio di civiltà e cultura del nostro Paese. (fonte IL MESSAGGERO)