“Poliziotti costretti a pagarsi da soli le divise”: la denuncia del Sap a Brescia

di Redazione Blitz
Pubblicato il 18 ottobre 2018 11:19 | Ultimo aggiornamento: 18 ottobre 2018 11:20
poliziotti divise sap

“Poliziotti costretti a pagarsi da soli le divise”: la denuncia del Sap a Brescia

BRESCIA – Poliziotti senza divise e costretti a pagarsi da soli l’equipaggiamento. E’ la denuncia che arriva da Brescia e porta la firma del Sap, il sindacato autonomo di polizia. 

I rappresentanti dei lavoratori evidenziano come il Dipartimento non abbia ancora consegnato le nuove uniformi agli agenti della Questura di Brescia. Più precisamente: la consegna c’è stata, ma non è sufficiente per tutti. Così in molti sono stati costretti a riciclare il vecchio materiale.

“Mancano i giubbotti invernali e per Polfer, Stradale e polizia di Frontiera addirittura non sono stati consegnati cinturoni e fondine e, quindi, si usano quelli della vecchia divisa che sono di diverso colore e materiale”, lamenta il Sap.

Il segretario provinciale Paolo Faresin svela anche che “da tempo” alcuni agenti pagano di tasca propria per lavorare con la divisa completa e in ordine, “acquistando di persona gli indumenti o con il sostegno del sindacato che ha stipulato convenzioni per acquisti di gruppo a prezzi agevolati”. 

“Un poliziotto per lavorare con un aspetto dignitoso deve spendere oltre 100 euro”, prosegue Faresin che aggiunge che “i poliziotti bresciani sarebbero più felici di indossare una divisa fornita dal datore di lavoro, ma nonostante le numerose richieste fatte dal Questore, i magazzini sono vuoti”.