Poliziotti e carabinieri aggrediti a Piacenza: bottiglie dai ragazzini durante i controlli

di Redazione Blitz
Pubblicato il 21 Agosto 2020 10:33 | Ultimo aggiornamento: 21 Agosto 2020 10:33
Poliziotti e carabinieri aggrediti a Piacenza: bottiglie dai ragazzini durante i controlli al parco

Poliziotti e carabinieri aggrediti a Piacenza: bottiglie dai ragazzini durante i controlli (foto d’archivio Ansa)

Poliziotti e carabinieri aggrediti da un gruppo di ragazzini a Piacenza. Le forze dell’ordine stavano effettuando un controllo.

Poliziotti e carabinieri aggrediti a Piacenza da un gruppo di ragazzini adolescenti, italiani e stranieri. In totale gli aggressori erano una quindicina, in tutto tra cui minorenni.

Un carabiniere e un agente sono anche finiti al pronto soccorso a causa di alcuni traumi riportati durante l’aggressione.

Poliziotti e carabinieri aggrediti durante un controllo

È accaduto durante un normale controllo in un giardinetto pubblico alla periferia della città, dove alcuni residenti avevano chiamato le forze dell’ordine per un consistente assembramento di giovani.

Vigili e carabinieri hanno chiesto i documenti per l’identificazione. E lì alcuni ragazzi hanno cominciato a insultarli e spingerli. Il più violento del gruppo, durante i momenti di tensione, è stato caricato su un’auto di servizio per essere portato al comando.

Bottiglie di vetro contro le pattuglie

A questo punto gli amici, che non si esclude fossero sotto effetto di droghe e alcol, hanno scagliato bottiglie di vetro contro le pattuglie, e due agenti sono rimasti contusi. Il ragazzo fermato è stato poi denunciato a piede libero, ma proseguono le indagini e la ricostruzione dei fatti che potrebbe presto portare a nuovi provvedimenti nei confronti degli altri. (Fonte Ansa)