Poliziotto ferito in Ospedale psichiatrico giudiziario

di Redazione Blitz
Pubblicato il 11 Novembre 2015 12:17 | Ultimo aggiornamento: 11 Novembre 2015 12:17
Poliziotto ferito in Ospedale psichiatrico giudiziario

Poliziotto ferito in Ospedale psichiatrico giudiziario

REGGIO EMILIA – Un poliziotto stato aggredito e ferito alla tempia da un uomo rinchiuso nella struttura dell‘Ospedale psichiatrico giudiziario di Reggio Emilia, in Emilia Romagna. L’incidente è avvenuto il 10 novembre e l’agente, un assistente capo della Polizia penitenziaria, ha riportato una profonda ferita alla tempia e al sopracciglio. Solo l’ultimo e più grave episodio che ormai da tempo, denuncia il segretario generale del sindacato Donato Capece, sottolinea la presenza di tensioni irrisolte nella struttura romagnola e che richiede una urgente ispezione ministeriale.

La Gazzetta di Reggio scrive che il sindacato della polizia penitenziaria parla di diversi episodi di tensione, culminati con la brutale aggressione dell’agente che è stato soccorso e ricoverato in ospedale per le ferite riportate:

“Un assistente capo della Polizia penitenziaria è stato aggredito all’interno dell’Opg di Reggio Emilia da un uomo ristretto nella struttura. Ha riportato la lacerazione del tessuto del sopracciglio e della tempia, è stato trasportato al pronto soccorso, e ricoverato in ospedale. Lo segnala il sindacato Sappe, come il fatto più grave di una serie di episodi di tensione. «Mi sembra evidente – scrive in una nota Donato Capece, segretario generale – che è assolutamente necessaria una urgente ispezione ministeriale a Reggio Emilia, per capire cosa davvero stia succedendo dentro la struttura penitenziaria»”.