Pomezia, sindaco M5S Fabio Fucci: “Multa 166 euro a chi parla con le prostitute”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 25 settembre 2014 10:33 | Ultimo aggiornamento: 25 settembre 2014 10:34
Pomezia, sindaco 5 Stelle Fabio Fucci: "Multa 166 € a chi parla con le prostitute"

Pomezia, sindaco 5 Stelle Fabio Fucci: “Multa 166 € a chi parla con le prostitute”

ROMA – Pomezia, sindaco M5S Fabio Fucci: “Multa 166 euro a chi parla con le prostitute”. A Pomezia, cuore industriale a sud di Roma, chiedere un’informazione in strada a una signora vestita non esattamente come una suora, costa una multa di 166 euro.

Del resto, anche vestirsi in modo non conforme, ovvero con abbigliamento che tradisce l’intenzione di prostituirsi, è vietato a Pomezia. La lista di divieti stilata dal sindaco grillino della cittadina è lungo.

Fabio Fucci, il sindaco, ha dichiarato tolleranza zero contro il dilagare del meretricio e contro i suoi utilizzatori finali. E’ vero, la prostituzione, meglio il “meretricio” come lo chiama il sindaco, è diventata ormai dilagante. Urgono provvedimenti draconiani, anche a costo di rischiare il processo alle intenzioni. E’ fatto divieto di qualsiasi contatto con le lucciole, vere o presunte.

Con chi per “atteggiamenti, comportamenti e abbigliamento” manifestano “l’intenzione di esercitare l’attività di meretricio” è vietato parlare. Che le donne si vestano decentemente, perché se la gonna è troppa corta o il trucco troppo pesante, possono essere scambiate per “puttane”: anche sembrarlo a Pomezia è proibito.