Pomigliano d’Arco, l’autopsia sull’anatra fa ridere il web: “Uccisa da faina”. “E’ stata legittima difesa?”

di Daniela Lauria
Pubblicato il 3 maggio 2019 23:48 | Ultimo aggiornamento: 3 maggio 2019 23:48
Pomigliano d'Arco, l'autopsia sull'anatra fa ridere il web: "Uccisa da faina". "E' stata legittima difesa?"

Pomigliano d’Arco, l’autopsia sull’anatra fa ridere il web: “Uccisa da faina”. “E’ stata legittima difesa?”

NAPOLI – Sta facendo ridere il web l’esito di una autopsia che il comune di Pomigliano d’Arco ha annunciato sulla sua pagina Facebook. Il post, apparso giovedì pomeriggio, informava i cittadini che l’anatra trovata morta nel parco San Giovanni Paolo II insieme ai suoi cuccioli era stata vittima di una faina. Ma la curiosa notizia ha scatenato l’ilarità degli utenti che a migliaia hanno inondato la pagina del Comune con commenti a dir poco memorabili.

C’è chi scherza: “Spero che la faina possa difendersi nelle sedi opportune”. Chi chiede a suon di emoticon “una controperizia”. E chi, ridendo, invoca “boschi chiusi”. Altri increduli si interrogano: “E’ uno scherzo? Dimmi di sì”, “sto sognando?”. Mentre qualcuno la butta in caciara: “CSI a Pomigliano d’Arco”. E ancora: “Sarà stata legittima difesa?”.

La motivazione, in realtà, c’è. E’ la stessa Mariagrazia Tartari, veterinaria e assessore all’Ambiente del Comune che ha ordinato l’autopsia, a spiegarlo all’Adnkronos: “Il guardiano del parco aveva notato dei punti come se l’anatra fosse stata trafitta con i suoi anatroccoli e allora abbiamo disposto l’autopsia per escludere che ci fosse qualche malintenzionato che ammazzava gli animali”, ha precisato. “E’ emerso, invece, che è stato un predatore. Una faina, appunto”. (Fonte: Facebook Pomigliano D’Arco)