Pompei, altri due mini-crolli: ora si teme l’effetto domino

Pubblicato il 12 Novembre 2010 10:21 | Ultimo aggiornamento: 12 Novembre 2010 10:22

La Scuola dei Gladiatori crollata a Pompei

Un muro caduto a Pompei, dalla casa del Moralista è quello che preoccupa di più l’ingegner Michele Candela. Candela ha firmato il restauro di questo edificio, finito due anni fa e costato 450mila euro. La Casa del Moralista è la struttura adiacente alla Scuola dei Gladiatori, l’edificio crollato solo qualche giorno fa.

“Quella parete venuta giù, perché schiacciata dal crollo del solaio di cemento armato della Scuola dei Gladiatori, faceva parte della Casa del Moralista, divisa dal proprietario, nel corso degli anni, in una serie di ambienti”, racconta Candela a Virginia Piccolillo che lo ha intervistato per il Corriere della Sera. Candela, vedendo la parete crollata, tira un sospiro di sollievo: “Il tetto e il resto della struttura hanno tenuto perfettamente all’impatto dell’acqua. Quel crollo non è dipeso da noi”.

E quello della Casa dei Gladiatori? “Chiedetelo al ministro. È lui che ha firmato il commissariamento di Pompei. È lui che ha la responsabilità dei lavori compiuti dalla Protezione civile che hanno avuto questo risultato che vedete”. Ieri ci sono stati due crolli, anche se di minima entità, e quello della Casa del Moralista sembra minore: sulla parete crollata si scaricava parte del peso della facciata e ora l’ingegnere guarda preoccupato il puntellamento che dovrebbe sventare il temuto effetto domino.