Pompei, smottamento negli scavi dopo le forti piogge

di Redazione Blitz
Pubblicato il 4 Febbraio 2015 13:23 | Ultimo aggiornamento: 4 Febbraio 2015 13:24
Pompei, smottamento negli scavi dopo le forti piogge

Pompei, smottamento negli scavi dopo le forti piogge

NAPOLI – Uno smottamento causato dalle forti piogge di questi giorni si è verificato nel giardino della Casa di Severus, negli scavi archeologici di Pompei, lungo il costone roccioso meridionale. Oltre al terreno, il cedimento ha interessato anche una piccola parte del muro di contenimento del giardino, sovrapposto al banco lavico del costone.

La Soprintendenza Speciale per Pompei, Ercolano e Stabia ha spiegato che lo smottamento è avvenuto in un’area scoscesa ed stato rilevato la mattina del 4 febbraio. La frana è stata causata dalle forti piogge dei giorni scorsi che hanno impregnato il terreno.

Nell’area, che già non era accessibile al pubblico, sono intervenuti i funzionari e i tecnici della Soprintendenza per le verifiche e la programmazione dei primi interventi di ripristino della zona. L’area fa parte del programma di messa in sicurezza della Regio VIII previsto dal Grande Progetto Pompei.

La Soprintendenza ha poi ricordato che tutti i fronti di scavo dell’area archeologica sono oggetto di particolare attenzione e che sta avviando una convenzione con i vigili del fuoco proprio per intervenire su aree impervie e a rischio come quella dove è avvenuto lo smottamento.