Ponte sull’Adda e Genova: riaprono le scuole, come faranno i pendolari?

di Redazione Blitz
Pubblicato il 17 settembre 2018 10:40 | Ultimo aggiornamento: 17 settembre 2018 10:40
Ponte sull'Adda e Genova: riaprono le scuole, come faranno i pendolari?

Ponte sull’Adda e Genova: riaprono le scuole, come faranno i pendolari?

ROMA – La sicurezza prima di tutto, certo, a Genova in attesa della faticosa ricostruzione del ponte, come tra Bergamo e Lecco dove venerdì hanno chiuso quello sul fiume Adda: ma intanto che la vita riprende i suoi ritmi, oggi riaprono anche le scuole, le popolazioni interessate devono fare i conti con una viabilità in tilt, come faranno i pendolari a muoversi per andare al lavoro, per accompagnare i figli a scuola?

La situazione di Genova è sotto gli occhi di tutti, la città è spaccata in due, c’è da gestire lo smantellamento del ponte Morandi insieme all’emergenza degli sfollati, non è ancora stato stabilito chi si occuperà della ricostruzione: da oggi, poi, che riprendono le lezioni in tutta la Liguria, saranno quasi 90mila studenti genovesi ad aggiungersi al flusso di chi si sposta per lavoro.

Soluzioni? Dal Secolo XIX apprendiamo che mercoledì prossimo 19 settembre dovrebbe essere percorribile la “strada del papa” che attraversa le acciaierie di Cornigliano: “Il nuovo percorso dovrebbe raccogliere i mezzi pesanti in uscita dal casello autostradale di Genova Aeroporto per condurli direttamente in porto seguendo un percorso preferenziale che alleggerirà il flusso del traffico sulle arterie cittadine”. Giovedì, però, altri flussi supplementari per l’apertura del Salone nautico alla Fiera.

Treno straordinario Bergamo-Milano. Si stima che oltre 50 mila persone ogni giorno subiranno dei disagi, a partire da oggi , per la chiusura, venerdì sera, del ponte sull’Adda tra Calusco (Bergamo) e Paderno (Lecco). Quotidianamente erano infatti circa 30 mila le auto che passavano sopra il ponte, alle quali si aggiungono i circa 24 mila pendolari che viaggiano lungo la linea Milano-Monza-Carnate-Bergamo e che prevedeva il passaggio dei treni sul ponte San Michele.

Trenord rende noto che, per servire i clienti delle località bergamasche di Calusco d’Adda, Terno d’Isola e Ponte San Pietro diretti a Milano, oggi sarà reso disponibile un treno straordinario che partirà da Bergamo alle 7,10 e giungerà alle 7,58 alla stazione di Milano Greco Pirelli, dopo le fermate di Pioltello (7.39) e Milano Lambrate (7,50). “La destinazione è particolarmente indicata per gli studenti che si recano all’università di Milano Bicocca e che non potranno raggiungere la stazione di Greco Pirelli via Carnate a causa della inagibilità del ponte – spiega una nota di Trenord -. Si ricorda che sono validi gli abbonamenti utilizzati per la tratta Bergamo-Milano via Carnate”.