Ponte di barche sull’Adda: ipotesi alternativa dopo la chiusura del viadotto

di redazione Blitz
Pubblicato il 19 settembre 2018 10:35 | Ultimo aggiornamento: 19 settembre 2018 10:35
Ponte di barche sull'Adda: ipotesi alternativa dopo la chiusura del viadotto

Ponte di barche sull’Adda: ipotesi alternativa dopo la chiusura del viadotto

BERGAMO – Un ponte di barche sull’Adda. Potrebbe essere questa una soluzione per ovviare ai disagi causati dalla chiusura improvvisa del Ponte San Michele, tra Calusco (Bergamo) e Paderno d’Adda (Lecco). Erano circa 30 mila le auto che passavano quotidianamente sopra il ponte, alle quali si aggiungono i circa 24 mila pendolari che viaggiano lungo la linea Milano-Monza-Carnate-Bergamo e che prevedeva il passaggio dei treni sul viadotto.

L’ipotesi di un ponte fatto con le barche è emersa nel corso di un incontro in Prefettura a Bergamo durante il quale il direttore della Direzione territoriale produzione di Milano di Rfi ha confermato che la durata dei lavori per la messa in sicurezza del ponte sarà di almeno due anni. Per questo, nel tentativo di attenuare i disagi viabilistici, il rappresentante di Rfi, accogliendo una richiesta del vicepresidente della Provincia di Bergamo, Pasquale Gandolfi, e dei sindaci di Calusco e Villa d’Adda, ha assicurato che sarà valutata sotto il profilo tecnico la fattibilità della realizzazione di un ponte di barche. Visto l’aumento considerevole del traffico sulle direttrici alternative, la soluzione sarà vagliata molto attentamente.

Già ieri si è infatti svolto un sopralluogo congiunto dei tecnici Rfi e della provincia sulla sponda bergamasca dell’Adda. Dell’iniziativa verranno informate anche la Prefettura e la Provincia di Lecco.

Nello stesso vertice in Prefettura si è deciso di continuare il monitoraggio del ponte di Brivio (che rientra nelle competenze di Bergamo e Lecco) e del ponte che collega Capriate San Gervasio (Bergamo) con Trezzo sull’Adda (Milano), con ulteriori controlli mirati. La chiusura del ponte di San Michele ha causato una forte crescita di traffico soprattutto nei comuni bergamaschi di Cisano, Villa d’Adda e Capriate San Gervasio.