Ponte Morandi, 41 morti: trovata l’auto della famiglia Cecala

di redazione Blitz
Pubblicato il 18 agosto 2018 10:32 | Ultimo aggiornamento: 18 agosto 2018 15:26
Ponte Morandi, 41 morti: trovata l'auto della famiglia Cecala. Oggi funerali di Stato: no da 20 famiglie

Ponte Morandi, 41 morti: trovata l’auto della famiglia Cecala. Oggi funerali di Stato: no da 20 famiglie (Foto Ansa)

GENOVA – Sale a 41 il bilancio delle vittime del crollo del ponte Morandi a Genova. L’auto su cui viaggiava la famiglia Cecala, il papà Cristian, [App di Blitzquotidiano, gratis, clicca qui,- Ladyblitz clicca qui –Cronaca Oggi, App on Google Play] la mamma Dawna e la piccola Kristal di 9 anni, è stata recuperata dai vigili del fuoco sotto le macerie del ponte Morandi a Genova. L’auto è stata individuata nella notte, completamente schiacciata, sotto un grosso blocco di cemento che faceva parte del pilone della struttura crollato nei pressi dell’argine sinistro del Polcevera.

Tra i feriti, due sono ancora in gravi condizioni: si tratta di una donna di 74 anni, sassarese di nascita ma residente a Genova, e di un uomo di origini romene, attualmente in coma farmacologico.

Intanto questa mattina si stanno celebrando alla Fiera di Genova i funerali di Stato per 18 delle vittime della tragedia del viadotto, dopo il no da parte delle famiglie delle altre venti vittime. Alla funzione sono presenti il governo e il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, il capo della Polizia, Franco Gabrielli,

Il presidente della Repubblica si è intrattenuto con i soccorritori presenti nell’area del disastro e ha reso loro omaggio per la preziosissima attività svolta in questi giorni. Mattarella è parso notevolmente emozionato e colpito dallo scenario visibile laddove c’era il ponte crollato. Al termine della visita, durata circa una ventina di minuti, è ripartito per fare visita ai feriti e ai loro familiari prima di partecipare ai funerali.

Le squadre dei vigili del fuoco e dell’Usar, che hanno salutato i sedici feretri allestiti alla Fiera del Mare per i funerali di Stato, sono state applaudite dai parenti delle vittime e dal pubblico. Applausi anche per l’arrivo dei vicepremier Matteo Salvini e Luigi Di Maio e del presidente della Regione Liguria, Giovanni Toti. 

Anche un ministro francese è presente tra le autorità che prendono parte al rito: tra i 38 morti ci sono quattro giovani francesi, le salme di tre di loro sono ora nel padiglione Blu della Fiera di Genova.