Ponte Paglia crolla in provincia di Siena: era chiuso dal 2014

di redazione Blitz
Pubblicato il 2 Marzo 2020 12:49 | Ultimo aggiornamento: 2 Marzo 2020 12:50
Ponte Paglia crolla in provincia di Siena: era chiuso dal 2014

Ponte Paglia crolla in provincia di Siena: era chiuso dal 2014 (Nella foto Ansa il tratto di Cassia crollato a dicembre)

SIENA – E’ crollato il viadotto sul fiume Paglia lungo la strada regionale 2 Cassia al confine tra i Comuni di Radicofani e Abbadia San Salvatore, in provincia di Siena. Il ponte è venuto giù lunedì mattina ma per fortuna nessuno è rimasto coinvolto: era chiuso dall’ottobre 2014, a causa dei gravi dissesti ad alcuni dei piloni che lo sorreggevano.

Oggi, dopo anni di abbandono, l’opera è implosa su se stessa. Il 21 dicembre scorso, a causa del maltempo, era crollato un tratto della Cassia sempre tra Abbadia San Salvatore e Radicofani. Anche allora nessuno automobilista rimase coinvolto: il tratto era stato già chiuso per lavori a causa di una frana.

Anas ha fatto sapere che “sta eseguendo tutte le verifiche tecniche necessarie lungo la statale 2 Via Cassia”, strada provinciale rientrata ad Anas a novembre 2018, a seguito del cedimento strutturale del ponte Paglia. In una nota Anas precisa che “nel corso della notte le intense precipitazioni atmosferiche hanno provocato la piena del fiume Paglia che aveva già compromesso due campate del ponte”.

“Nel tratto, al km 152,500 – scrive Anas – la Provincia aveva già realizzato una variante per deviare il traffico e per consentire i lavori di ripristino del ponte che scavalca il fiume Paglia. Anas, dopo il rientro dell’arteria in sua gestione, ha inserito nei propri piani di finanziamento l’intervento di demolizione e ricostruzione dell’opera d’arte.

La progettazione delle attività di demolizione è già conclusa ed è in corso di perfezionamento l’iter per il reperimento delle necessarie autorizzazioni da parte degli enti preposti, ad esito del quale saranno avviati i lavori”.

Fonte: Ansa