Ponte San Giovanni: egiziano senza biglietto aggredisce capotreno e poliziotti

di Redazione Blitz
Pubblicato il 17 agosto 2018 10:48 | Ultimo aggiornamento: 17 agosto 2018 10:48
Ponte San Giovanni (Perugia): egiziano senza biglietto aggredisce capotreno e poliziotti

Ponte San Giovanni: egiziano senza biglietto aggredisce capotreno e poliziotti (foto d’archivio Ansa)

PERUGIA – Aggredisce il capotreno perché il suo biglietto non era valido fino a Bastia Umbra: è acccaduto sul treno regionale Perugia-Foligno all’altezza di Ponte San Giovanni. Protagonista un egiziano che si è scagliato contro il controllore e poi contro due agenti della Polfer [App di Blitzquotidiano, gratis, clicca qui,- Ladyblitz clicca qui –Cronaca Oggi, App on Google Play].

Il capotreno, accortosi del biglietto non valdio, lo ha invitato a scendere dal convoglio per pagare il supplemento. Il 20enne, in regola con il permesso di soggiorno e residente a Cassino, ha dato di matto. Prima ha aggredito il capotreno e poi i due agenti della Polfer, che erano di pattuglia sul treno. Il ventenne si è scagliato inizialmente contro il capotreno e, al momento dell’intervento della Polfer ha preso a calci e pugni i due agenti di pattuglia che hanno riportato lesioni poi giudicate guaribili in ospedale in sette e otto giorni.

Per ammanettarlo gli agenti hanno aspettato che il treno si fermasse a Foligno. L’egiziano è stato arrestato con l’accusa di resistenza e lesioni a pubblico ufficiale. Il giudice di Spoleto ha disposto, nei confronti dell’indagato, l’obbligo di dimora nel comune di Cassino con la prescrizione di andare a firmare tre volte alla settimana in commissariato. Secondo quanto ricostruito il ventenne era arrivato a Perugia per cercare lavoro, dopo aver risposto ad un annuncio che richiedeva un addetto in un autolavaggio.