Pordenone, bimba di 10 mesi morta dopo tre ricoveri: non era gastroenterite

di Redazione Blitz
Pubblicato il 23 dicembre 2018 15:46 | Ultimo aggiornamento: 23 dicembre 2018 20:06
pordenone bimba

Pordenone, bimba di 10 mesi morta dopo tre ricoveri: non era gastroenterite

PORDENONE – Era stata portata in ospedale per una sospetta gastroenterite. Ma la piccola, 10 mesi, era in fin di vita e per lei non c’è stato nulla da fare.

La bimba è morta nell’ospedale di Pordenone, dove i genitori l’avevano portata dopo i malori accusati dalla piccola. A capire quali siano stati i motivi che hanno portato al decesso della bambina ci penseranno gli investigatori della procura di Padova, che stanno indagando su quanto avvenuto.

Dovranno fare chiarezza sui fatti anche grazie all’autopsia che verrà effettuata all’ospedale pediatrico dal medico legale Antonello Cirnelli. Compito dell’esame autoptico, come spiega Il Gazzettino riportando la notizia, sarà quello di verificare se vi sia stata negligenza da parte dei medici a cui i genitori si erano rivolti per chiedere un aiuto dopo i malori accusati dalla piccola.

Dolore in città per quanto avvenuto. Espresso anche sui social da tanti concittadini della coppia che si era rivolta ripetutamente ai medici per provare a trovare il problema della piccola figlia. Ben tre volte avevano parlato con i medici perché la bimba continuava a piangere e si rifiutava di mangiare, essendo così anche completamente debilitata.

Lo scorso 11 dicembre i due genitori, originari del Ghana, si sono rivolti al pediatra di famiglia, il quale aveva consigliato loro di andare subito in ospedale. Ma i medici del pronto soccorso pediatrico, dopo la visita, avevano dimesso la bambina, per due volte. Ma hanno poi richiesto il ricovero urgente. La situazione, in quel momento, sembrava già molto complicata, tanto da decidere di trasferire la piccola all’ospedale pediatrico di Padova con l’elicottero.

A dieci giorni di distanza dalla tragica morte, il pm Marco Brusegan ha deciso di indagare i due medici pediatrici dell’ospedale di Pordenone e quello della medicina assistenziale. Scopo degli investigatori è quello di capire se in qualche modo ci fosse possibilità di salvare la piccola e se ci sia stata o meno negligenza da parte dei medici.