Pordenone, bimbo di 5 anni scappa di casa per raggiungere la mamma che lavora in un ospedale di Trieste

di Redazione Blitz
Pubblicato il 14 Aprile 2020 23:24 | Ultimo aggiornamento: 14 Aprile 2020 23:24
Pordenone, bimbo di 5 anni scappa di casa per raggiungere la madre che lavora in un ospedale di Trieste

Pordenone, bimbo di 5 anni scappa di casa per raggiungere la madre che lavora in un ospedale di Trieste (foto ANSA)

PORDENONE – Un bambino è scappato di casa con l’intenzione di raggiungere la madre, impegnata in prima linea nell’emergenza coronavirus. Il suo intento era chiedere un passaggio da Pordenone fino a Trieste, solo per riabbracciare la mamma.

Protagonista della vicenda un bimbo di 5 anni. Il piccolo, che era stato appena sgridato dai nonni perché aveva riempito il water di carta igienica, era uscito di casa senza farsi notare e si era incamminato per la strada in cerca di un passaggio. 

Poco dopo, nei pressi dell’abitazione nella quale i nonni stavano cercando il nipotino, è giunta una automobile al quale il bimbo ha fatto segno di fermarsi. A notare la presenza in strada del bimbo, anche una pattuglia della guardia di finanza che era impegnata nei consueti controlli dovuti al lockdown nel quale si trova l’intera popolazione italiana.

Ai finanzieri, che hanno poi riaccompagnato il piccolo dai parenti, il bimbo ha raccontato che voleva rivedere la mamma, dopo un mese di lontananza da lei. La donna lavora, infatti, in una struttura sanitaria di Trieste e lo aveva lasciato dai suoi genitori per evitare qualsiasi rischio di contagio.

La vicenda a lieto fine è stata raccontata su Twitter, sulla pagina social, dalla Guardia di Finanza. (fonte TWITTER)