Pordenone: Debora Andrea Olaru, 17 anni, batte la testa in bagno e muore

di redazione Blitz
Pubblicato il 13 dicembre 2017 10:36 | Ultimo aggiornamento: 13 dicembre 2017 10:36
Debora-Andrea-Olaru

Pordenone: Debora Andrea Olaru, 17 anni, batte la testa in bagno e muore

PORDENONE – Morire a 17 anni nel bagno di casa, forse per un malore, sbattendo la testa contro il pavimento. Debora Andrea Olaru era una studentessa modello del liceo Pujati di Sacile, in provincia di Pordenone. Lunedì 11 dicembre i suoi genitori l’hanno trovata senza vita nel bagno del loro appartamento.

Sul corpo della ragazzina è stata disposta l’autopsia: si cerca di capire se ad uccidere Debora sia stato un malore, che l’ha fatta cadere e sbattere la testa contro il pavimento.

E’ stata inutile la corsa in ospedale: quando Debora è arrivata a bordo dell’ambulanza del 118 i sanitari non hanno potuto far altro che dichiararne la morte.

“Il padre Castel è tornato a casa verso le 18 – ha ricostruito il dramma la zia Lucika al Messaggero Veneto –. Ha visto che usciva dell’acqua dalla porta, dalle scale: è corso dentro pensando che si fosse rotto una tubatura. Invece ha trovato la nostra piccola Debora in bagno, riversa a terra. L’acqua scorreva e lei non dava segni di coscienza: ma era ancora viva. Debora stava pulendo la vasca dopo la doccia – ha continuato Lucika –. Era molto ordinata, credeva nella disciplina e l’ipotesi è quella che possa essere scivolata a terra. Forse ha battuto la testa: vedremo il risultato degli accertamenti”.

I soccorritori hanno tentato per 40 minuti di rianimarla, ma purtroppo per Debora è stato tutto inutile.