Pordenone, picchia il suocero con una mazza da baseball al culmine di una lite

di Redazione Blitz
Pubblicato il 18 Febbraio 2020 21:31 | Ultimo aggiornamento: 18 Febbraio 2020 23:29
Pordenone, litiga con suocero e lo prende a colpi di mazza da baseball

Pordenone, litiga con suocero e lo prende a colpi di mazza da baseball (Foto archivio ANSA)

PORDENONE – Ha preso una mazza da baseball e al culmine di una violenta lite ha colpito il suocero. Poi ha continuato a colpirlo anche mentre era a terra privo di conoscenza. Un uomo di 44 anni è stato arrestato per tentato omicidio a Pordenone per l’aggressione al padre della compagna, un 65enne, messa a segno la sera di sabato 15 febbraio.

La vittima è stata stabilizzata sul posto dall’equipe medica del 118 ed è stata trasportata in ospedale dov’è ricoverata in prognosi riservata.

All’arrivo degli agenti, l’anziano era a terra privo di sensi con una profonda ferita al capo. Poco distante c’era il compagno della figlia, che si è rivolto ai poliziotti con frasi sconnesse e in evidente stato di alterazione alcolica, con gli abiti in disordine e sporchi di sangue. Nei pressi c’era una mazza da baseball in metallo, anch’essa sporca di sangue.

Secondo una ricostruzione, da tempo tra i due c’era una rapporto conflittuale dal momento che la vittima non approvava la relazione sentimentale della figlia con l’uomo. Il 44enne, reo confesso, gravato da diversi precedenti per violazione delle norme sugli stupefacenti e reati contro la persona, è stato bloccato e condotto in carcere. Questa mattina si è celebrata l’udienza di fronte al Gip di Pordenone, che ha convalidato l’arresto, disponendo la custodia cautelare in carcere. (Fonte ANSA)