Pordenone, profugo arrestato: “Non ho lavoro e divento padre: spaccio droga”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 15 settembre 2017 15:41 | Ultimo aggiornamento: 15 settembre 2017 15:41
Pordenone, profugo arrestato: "Non ho lavoro e divento padre: spaccio droga"

Pordenone, profugo arrestato: “Non ho lavoro e divento padre: spaccio droga”

PORDENONE – “Non ho lavoro e divento padre: spaccio droga”: così un profugo nigeriano 23enne residente a Salice si è giustificato dopo l’arresto. La storia è raccontata dal Gazzettino. 

I vari acquirenti durante le indagini hanno confermato le accuse. Il profugo vendeva dosi da circa 50 euro l’una. Il 23enne, che si trova ora ai domiciliari, ha ammesso le sue responsabilità dichiarando di essere stato costretto a spacciare perché, privo di lavoro, doveva mantenere la compagna con un figlio in arrivo.

Privacy Preference Center

Necessari

installato da wordpress di default, non vengono utilizzati in alcun modo

wordpress

Advertising

Analytics

Utilizzati per stimare il traffico del sito

_ga,_gat,_gid,WT

Other