Porno segretaria: il Pd prova a spegnere le polemiche

Pubblicato il 29 Giugno 2011 12:25 | Ultimo aggiornamento: 30 Giugno 2011 1:28

PISA, 29 GIU – E’ ”sbagliato” e ”disgustoso” il clamore attorno alla vicenda della giovane dirigente del Pd pisano che si e’ dimessa dopo aver girato come attrice un film a luci rosse (Guarda le foto). Anche perche’ nelle sue azioni ”ha coinvolto solo se stessa”: adesso ha quindi diritto di ”essere lasciata in pace” e magari ”si essere aiutata a riflettere”. A sostenerlo, in una nota, sono il segretario provinciale, Francesco Nocchi, ed il segretario comunale di San Miniato Massimo Baldacci.

”Consideriamo sbagliato e anche un po’ disgustoso – affermano – il clamore che si sta facendo. Pensiamo che una giovane donna di 25 anni, che non ha coinvolto altri che se stessa nelle proprie azioni e che deve risponderne solo a se stessa, abbia il diritto di essere lasciata in pace e semmai aiutata da persone amiche e solidali a riflettere sulle proprie scelte e sul loro senso”.