Porto Cesareo, amo da pesca dimenticato nelle polpette di polpo. Donna finisce all’ospedale

di redazione Blitz
Pubblicato il 26 Novembre 2019 12:01 | Ultimo aggiornamento: 26 Novembre 2019 12:01
Porto Cesareo, amo da pesca dimenticato nelle polpette di polpo. Donna finisce all'ospedale

Polpette di polpo (Foto d’archivio)

LECCE – Ha ingerito un amo da pesca, dimenticato per sbaglio all’interno di una polpetta di polpo. Così una donna di Lecce è finita in ospedale, dopo un pranzo a base di pesce consumato in un ristorante di Porto Cesareo

La disavventura alcuni giorni fa, quando la donna ha deciso di pranzare con la famiglia in un ristorante in riva al mare. I problemi sono cominciati poco dopo, quando la vittima ha cominciato ad accusare fin da subito febbre alta e forti dolori al collo. 

Si è recata all’ospedale Vito Fazzi di Lecce, dove a seguito di una radiografia si è scoperta la verità. Per fortuna l’affilato uncino si era conficcato nell’esofago, invece di finire nello stomaco e poi nell’intestino, causando ben più gravi danni. A seguito di un delicato intervento, l’amo è stato rimosso. Ora la donna sembra essere fuori pericolo ma è tuttora ricoverata nel reparto di terapia intensiva, dove è monitorata costantemente.

Fonte: Gazzetta del Mezzogiorno