Porto Cesareo (Lecce): festini hard in cambio di voti, ex amministratori a processo

di Redazione Blitz
Pubblicato il 12 Giugno 2015 0:57 | Ultimo aggiornamento: 12 Giugno 2015 0:57
Porto Cesareo (Lecce): festini hard in cambio di voti, ex amministratori a processo

Foto d’archivio

PORTO CESAREO (LECCE) – Il gup di Lecce Antonia Martalò ha rinviato a giudizio Antonio Greco, di 52 anni, ex vice sindaco di Porto Cesareo (Lecce) e Cosimo Presicce di 50, ex assessore comunale. Sono accusati di voto di scambio e sfruttamento della prostituzione. L’inchiesta riguarda i presunti festini a luci rosse e prestazioni di prostitute che i due ex amministratori avrebbero offerto a giovani elettori in cambio di voti durante la campagna elettorale per le amministrative del 2011 nella cittadina salentina.

I festini si svolgevano in una villetta alla periferia del paese per lo più con ragazze di nazionalità romena. Il processo si aprirà il prossimo 4 novembre dinanzi al giudice monocratico della seconda sezione penale Michele Toriello.