Porto Cesareo, ragazzo di 19 anni disperso in mare. Padre e fratello salvati dai bagnini

di redazione Blitz
Pubblicato il 29 Luglio 2019 11:46 | Ultimo aggiornamento: 29 Luglio 2019 11:46

(Foto archivio Ansa)

LECCE  – Un ragazzo di 19 anni di Perugia, in vacanza con la famiglia in Salento, è disperso in mare da domenica pomeriggio, 28 luglio, al largo di Scalo di Furno, vicino a Porto Cesareo (Lecce).

La capitaneria di porto ha avviato le richieste anche con un mezzo aereo: il mare in burrasca da domenica rende infatti proibitiva l’azione dei mezzi navali.

Domenica pomeriggio il ragazzo stava facendo il bagno insieme al padre e al fratello di 8 anni quando le forte onde e la corrente li hanno spinti al largo. Padre e fratello sono stati salvati dall’intervento dei bagnini di un vicino stabilimento balneare, ma il diciannovenne non ce l’ha fatta a tornare a riva. La madre, in spiaggia, è stata colta da malore e soccorsa da un’ambulanza del 118.

Le ricerche, a cui partecipano unità della Guardia costiera di Gallipoli e il Nucleo sommozzatori dei vigili del fuoco di Brindisi, sono state interrotte con il calare del sole e sono riprese alle prime luci dell’alba. (Fonti: Ansa, La Repubblica)