Porto di Imperia, farmaci in carcere per Caltagirone Bellavista

Pubblicato il 6 Marzo 2012 11:32 | Ultimo aggiornamento: 6 Marzo 2012 12:01

IMPERIA – Ha trascorso la notte in carcere in una cella insieme ad un altro detenuto Francesco Caltagirone Bellavista, arrestato ieri nell’ambito dell’inchiesta sugli appalti per il Porto di Imperia.

L’ingegnere, 73 anni, ha chiesto e ottenuto che gli fossero portati i medicinali che lui abitualmente assume.

A quanto si e’ appreso, Francesco Caltagirone Bellavista si trova in una cella del carcere di Imperia insieme ad un altro detenuto anziano, italiano. Ha trascorso una notte tranquilla, ha avuto una visita medica e le sue condizioni appaiono buone. Attende solo di poter conferire con i suoi legali.

Appare invece provato l’ex direttore della Porto Imperia, il geometra Carlo Conti, a sua volta arrestato ieri per truffa aggravata ai danni dello Stato. Fonti vicine alle indagini hanno riferito che il geometra ha trascorso la notte in una cella insieme ad un detenuto straniero, e appare sotto shock.

Verosimilmente in due detenuti saranno interrogati giovedi’ prossimo.