Porto di Savona. Mille auto a fuoco per la mareggiata: il cortocircuito tra onde e batterie

di Redazione Blitz
Pubblicato il 31 ottobre 2018 11:32 | Ultimo aggiornamento: 31 ottobre 2018 11:32
Porto di Savona. Mille auto a fuoco per la mareggiata: il cortocircuito tra onde e batterie

Porto di Savona. Mille auto a fuoco per la mareggiata: il cortocircuito tra onde e batterie

ROMA – Può una mareggiata, l’impatto violento sulla costa di onde marine, provocare un incendio? E’ successo al Porto di Savona, nel terminal auto più di mille automobili, in gran parte Maserati in procinto di essere spedite in Cina, sono state coinvolte dall’incendio divampato la scorsa a causa dell’eccezionale ondata di maltempo. Le fiamme sono state provocate da un corto circuito innescato dall’acqua giunta a contatto con le batterie delle auto.

“L’incendio di questa notte, durante la mareggiata con onde alte oltre 7 metri che hanno causato un cortocircuito, ha provocato ingenti danni al terminal auto del porto commerciale di Savona, dove sono andate letteralmente in fumo oltre mille vetture. Ho ringraziato operatori e dipendenti dell’Autorità di sistema portuale Mar Ligure occidentale per il lavoro che stanno svolgendo in questi giorni di emergenza”, ha dichiarato l’assessore regionale allo Sviluppo economico Andrea Benveduti al termine di un sopralluogo.

Intanto è’ scattata alla mezzanotte l’allerta arancione sulla zona centrale della Liguria. Nella notte le precipitazioni più intense si sono avute nel Ponente ligure fino al savonese. I venti sono stati moderati ma per oggi sono previsti in rinforzo. Il mare resta particolarmente mosso: alla boa di rilevazione di Capo Mele sono state misurate onde di 2,03 metri e il moto ondoso è previsto in aumento.