Portogruaro, donna morta in casa: un giovane vicino fermato per omicidio

di redazione Blitz
Pubblicato il 23 Luglio 2020 13:59 | Ultimo aggiornamento: 23 Luglio 2020 13:59
Portogruaro, donna morta in casa: un giovane vicino fermato per omicidio

Portogruaro, donna morta in casa: un giovane vicino fermato per omicidio (Fonte Ansa)

Un uomo è stato arrestato a Portogruaro nell’ambito delle indagini per l’omicidio di Marcella Boraso, la donna morta nel suo appartamento andato a fuoco in un complesso Ater della città.

L’uomo arrestato per omicidio, un marocchino di 23 anni, è un vicino di casa di Marcella Boraso, morta probabilmente per un colpo alla testa nella sua casa di Portogruaro. 

L’incendio nell’appartamento della donna morta a Portogruaro

A dare l’allarme e a chiamare i vigili del fuoco erano stati altri vicini di casa di Marcella Boraso, preoccupati per il fumo che usciva dall’appartamento. 

Le indagini dei carabinieri hanno permesso di raccogliere forti indizi sulla presenza del giovane sul luogo dell’omicidio.

L’ipotesi di omicidio

Secondo le prime ipotesi, tra i due vi sarebbe stata una lite. Durante la discussione il giovane avrebbe ucciso la donna, probabilmente con un colpo alla testa. Poi avrebbe appiccato il fuoco all’appartamento per occultare le prove.  

Secondo quanto scrive la Nuova di Venezia e Mestre, lo scenario sul luogo del delitto era “da incubo: schizzi di sangue erano presenti dappertutto. Il volto della donna era sfigurato. Potrebbe essere stato colpito da un arnese oppure sbattuto a forza sugli arredi del bagno. La salma è sotto sequestro così come gli appartamenti in uso a Marcella Boraso e alla persona sentita dagli inquirenti”. (Fonti: Ansa, La Nuova di Venezia e Mestre)