Portopalo, corriere aggredito dai cani corso e morto mentre consegnava un pacco

di Redazione Blitz
Pubblicato il 3 gennaio 2018 14:25 | Ultimo aggiornamento: 4 gennaio 2018 9:49
portopalo-cani

Portopalo, corriere aggredito dai cani e morto mentre consegnava un pacco

SIRACUSA – Un uomo è stato aggredito da tre cani in un agriturismo di Portopalo, in provincia di Siracusa, il 2 gennaio ed è morto. L’uomo, 52 anni e originario di Catania, lavorava come corriere e stava consegnando un pacco nella contrada Pagliarello. Il corpo del corriere è stato trovato privo di vita nell’agriturismo con le braccia e le gambe piene di morsi e ora l’autopsia stabilirà la causa del decesso.

Secondo quanto ricostruito fino a questo momento dai carabinieri l’uomo, a bordo del camioncino della ditta, sarebbe entrato nella proprietà. Sceso dal veicolo avrebbe cercato i proprietari per consegnare un pacco, ma sarebbe stato aggredito dai cani. Il corpo senza vita è stato scoperto dopo diverso tempo, vicino al casolare, ma distante dal mezzo.

Non è chiaro se sia stato colto da malore per l’improvvisa aggressione o ucciso dai morsi, intanto i cani sono stati trasferiti in un canile. La Procura sta valutando la posizione dei proprietari dei cani.  Sergio Taccone sul quotidiano La Sicilia scrive:

“Saranno i rilievi necroscopici a stabilire con precisione l’esatta dinamica dei fatti e a determinare le cause del decesso. I morsi dei cani sarebbero stati notati su un polpaccio e sulle braccia e non su punti vitali. Ma anche in questo caso sarà soltanto l’autopsia del medico legale a delineare quello che è successo ed accertare le cause precise della morte.

Le indagini sono partite subito dopo il ritrovamento del cadavere dello sfortunato fattorino molto conosciuto a Pachino e Portopalo per la sua attività lavorativa e la solerzia e precisione nella consegna dei pacchi. I carabinieri della stazione portopalese, coordinati dal maresciallo Giuseppe Brundo, hanno effettuato tutti i rilievi del caso per poter accertare con precisione ogni frammento di questa tragica vicenda che segna tragicamente l’inizio del nuovo anno. Sul posto è arrivato anche un veterinario in servizio all’Azienda sanitaria provinciale aretusea che già ieri sera ha deciso di trasferire i cani a Siracusa dove sono sottoposti a stretta osservazione”.