Scorie radioattive nel Sulcis: carico ripartito per la Grecia

Pubblicato il 29 Giugno 2012 20:42 | Ultimo aggiornamento: 29 Giugno 2012 20:44

PORTOVESME (CARBONIA IGLESIAS), 29 GIU – E’ salpata nella serata di venerdì per la Grecia la nave della compagnia ellenica nelle cui stive sono stati scoperti cinque sacchi di fumi di acciaieria destinati alla Portovesme srl e risultati positivi al cesio 137. La nave e’ in viaggio con tutto il carico rifiutato dall’azienda del Sulcis dopo i controlli sulla radioattivita’. Restano, invece, ancora stoccati nell’area di sicurezza dello stabilimento sardo i cinque sacchi incriminati: i tecnici dell’Arpas, infatti, stanno completando le analisi prima di autorizzare il trasporto del materiale verso la Grecia.

E’ stata l’assessore dell’Ambiente della Provincia di Carbonia Iglesias, Carla Cicilloni, ad annunciare la partenza della nave, poi confermata anche dalla Capitaneria di porto. Le sorti del carico e dei sacchi radioattivi erano state decise in una serie di riunioni in Prefettura a Cagliari con tutti i soggetti interessati.