Poste Italiane, aumenti: ordinaria 1 €, prioritaria 3. E non è detto che arrivi

di Redazione Blitz
Pubblicato il 29 Gennaio 2015 10:19 | Ultimo aggiornamento: 29 Gennaio 2015 10:20
Poste Italiane, aumenti: ordinaria 1 €, prioritaria 3. E non è detto che arrivi

Poste Italiane, aumenti: ordinaria 1 €, prioritaria 3. E non è detto che arrivi

ROMA – Poste Italiane, torna la posta ordinaria e quella (davvero) prioritaria. Ma i costi lievitano. La prima verrà 1 euro, la seconda 3 euro. Gli aumenti sono stati annunciati nei documenti spediti al governo in vista della privatizzazione della società, che dovrebbe avvenire quest’anno. Prima di essere attuati, però, dovranno essere autorizzati dall’Autorità per le Comunicazioni.

Vengono anche riscritti i tempi di consegna: per la posta ordinaria saranno, nel 90% dei casi, entro 4 giorni dalla spedizione, per quella prioritaria entro un giorno. In realtà come oggi, con la differenza che adesso la posta prioritaria costa 80 centesimi. Anzi: secondo quanto scrive Aldo Fontanarosa su Repubblica,

“Colpisce che le Poste vorrebbero farci pagare di più per un servizio peggiore. Nel senso che la vecchia prioritaria giunge a destinazione in una giornata nell’89% dei casi, mentre la Nuova arriverebbe puntuale solo nell’80% degli invii. L’obiettivo di qualità si abbasserebbe”.

Novità anche per le raccomandate. Oggi costano 4 euro (sotto i 20 grammi), in futuro costeranno 4 euro e 25 centesimi, ma anziché arrivare a casa del destinatario entro tre giorni ci metteranno quattro giorni.

C’è poi la posta che nasce online: si scrive la lettera al pc e la si invia alle Poste, che stampano la lettera e la portano a destinazione come oggetto materiale. In questo caso la società di Francesco Caio prevede di aumentare il prezzo a 70 centesimi. La prioritaria fatta allo stesso modo 1,8 euro (contro i 70 centesimi di oggi). Resta invece fisso il prezzo della raccomandata che nasce online: 3,3 euro.