Pozzallo, trenta migranti in fuga dall’hotspot. Tra quelli sbarcati sabato, c’è un positivo

di Redazione Blitz
Pubblicato il 26 Luglio 2020 9:22 | Ultimo aggiornamento: 26 Luglio 2020 9:22
Pozzallo, trenta migranti tunisini in fuga

Pozzallo, trenta migranti in fuga dall’hotspot. Tra quelli sbarcati sabato, c’è un positivo (foto ANSA)

Trenta migranti tunisini sono fuggiti dall’hotspot di Pozzallo. Tra quelli sbarcati ieri c’è un positivo al coronavirus.

Il gruppo dei migranti in fuga, avrebbe approfittato della attenzione concentrata nella banchina cosiddetta ‘commerciale’ del porto di Pozzallo, dove era attraccata la nave petroliera Cosmo per le procedure di accoglienza e di controllo dei nuovi arrivati (loro facevano parte di un ottantina di migranti già controllati da punto di vista sanitario e presenti all’hotspot da qualche giorno) per eludere la sorveglianza e fare perdere le proprie tracce.

Intanto, confermata dall’esito del tampone la positività al Covid-19 di uno dei migranti sbarcati da qualche ora a Pozzallo; si tratterebbe di un giovane subsahariano che era stato già isolato dal resto del gruppo.  

La nave mercantile Cosmo, battente bandiera italiana, con a bordo 108 migranti era arrivata ieri, sabato 25 luglio, nel porto siciliano. Tra di loro 12 donne, di cui la metà in stato di gravidanza, e due minori (un bimbo di pochi mesi e una bimba di 5 anni). (fonte ANSA)