Pozzuoli, Attilio D’Oriano tenta di uccidere il fratello con la sega elettrica

di Redazione Blitz
Pubblicato il 5 settembre 2014 15:37 | Ultimo aggiornamento: 5 settembre 2014 15:37
Pozzuoli, Attilio D'Oriano tenta di uccidere il fratello con la sega elettrica

Foto di repertorio

POZZUOLI (NAPOLI) – Pozzuoli, tenta di uccidere con una sega elettrica il fratello ma viene arrestato. E’ accaduto a Monteruscello, quartiere della città campana. L’uomo, Attilio, D’Oriano, 44 anni, è accusato di tentato omicidio e maltrattamenti in famiglia.

I carabinieri allertati dai vicini di casa per una furibonda lite tra i due, scatenata da futili motivi, hanno bloccato l’uomo, già noto alle forze dell’ordine, nei pressi della sua abitazione mentre tentava la fuga. Al culmine della lite aveva minacciato di morte il fratello 50enne, colpendolo alla gola con una sega elettrica da falegname e tentando di ucciderlo.

D’Oriano, secondo quanto le testimonianze di parenti e conoscenti, riferite dai carabinieri, ”da circa due mesi teneva una condotta violenta in famiglia, litigando spesso anche con altri familiari”. La vittima ha dovuto far ricorso alle cure dei sanitari del pronto Soccorso dell’ospedale Santa Maria delle Grazie di località La Schiana per le escoriazioni in varie parti del corpo riportate nella colluttazione, per trauma al collo e contusioni alla spalla destra.

E’ stato giudicato guaribile in sette giorni. L’aggressore, invece, è stato condotto nel carcere napoletano di Poggioreale.