Pranzo con Tremonti, il Csm chiude il caso sul pm Capaldo

Pubblicato il 21 Marzo 2012 12:08 | Ultimo aggiornamento: 21 Marzo 2012 12:54

ROMA, 21 MAR – ''Non ha mai avuto influenza'' sull'attivita' del procuratore aggiunto di Roma, Giancarlo Capaldo, ''ne' ha mai posto in pericolo'' la sua ''indipendenza ed imparzialita''', il famoso pranzo con l'allora ministro dell'Economia, Giulio Tremonti, ed il suo stretto collaboratore, Marco Milanese, poco dopo indagato dalla Procura di Roma. Cosi' il plenum del Csm all'unanimita' ha archiviato il fascicolo che aveva aperto sul magistrato romano.