Prato, gli vietano di partecipare alla messa: detenuto aggredisce 4 poliziotti. Uno è grave

di redazione Blitz
Pubblicato il 2 settembre 2018 14:02 | Ultimo aggiornamento: 2 settembre 2018 14:02
Prato, gli vietano di partecipare alla messa: detenuto aggredisce 4 poliziotti. Uno è grave

Prato, gli vietano di partecipare alla messa: detenuto aggredisce 4 poliziotti. Uno è grave

PRATO – Un detenuto sudamericano ha aggredito violentemente, e a più riprese, quattro poliziotti penitenziari. E’ accaduto domenica mattina nel carcere di Prato: uno degli agenti è stato ferito gravemente alla gola con dei colpi di lametta. [App di Blitzquotidiano, gratis, clicca qui,- Ladyblitz clicca qui –Cronaca Oggi, App on Google Play].

A denunciare l’episodio è il segretario generale dell’Osapp (Organizzazione sindacale autonoma polizia penitenziaria) Leo Beneduci. Il poliziotto, si legge in una nota, nonostante la gravità delle lesioni riportate non sarebbe in pericolo di morte ed è attualmente ricoverato all’ospedale di Prato. Solo contusioni per gli altri tre.

Secondo Beneduci al detenuto, in passato già protagonista di altri “atti di violenza tanto da avere subito vari spostamenti in diversi istituti di pena”, non sarebbe stato consentito l’accesso alla funzione religiosa per le incompatibilità con altri reclusi. Questa sarebbe la ragione della rabbia scatenata poi nei confronti dei poliziotti. Già nella serata di sabato, nel carcere della Dogaia, riferisce il segretario, si erano verificati scontri tra compagini rivali all’interno.