Prato. “Visto come mio figlio somiglia al ragazzino?”: la donna incinta del 14enne alle amiche

di Dini Casali
Pubblicato il 15 marzo 2019 11:31 | Ultimo aggiornamento: 15 marzo 2019 11:31
Prato. "Visto come mio figlio somiglia al ragazzino?": la donna incinta del 14enne alle amiche

Prato. “Visto come mio figlio somiglia al ragazzino?”: la donna incinta del 14enne alle amiche

ROMA – L’operatrice sanitaria di 31 anni accusata di aver avuto un figlio da un ragazzino non si nascondeva affatto, piuttosto sembrava perfino vantarsene. “Non vedi come somiglia al ragazzino?”: il ragazzino era il quattordicenne (se ne aveva 13 è oggetto di indagine) cui impartiva lezioni private di inglese in vista dell’esame di terza media, a proporre l’imbarazzante paragone con il secondogenito nato da poco era lei stessa  quando lo portava a spasso per Prato e incontrava amici o conoscenti.

Mamme come lei soprattutto, che a mezza bocca rivelano la sua mezza ammissione, e cioè aver concepito un figlio con un ragazzo poco più che bambino, potenzialmente un reato grave, la violenza sessuale su minore, dovesse stabilirsi che all’epoca dei loro incontri non aveva ancora quattordici anni.

“Era lei a farci notare la somiglianza del neonato con lo studente che andava a fare lezioni a casa sua – racconta una donna al quotidiano Leggo.it-. Quel piccolino nato ad agosto, così chiaro, era diverso da tutti di loro. E lei non lo nascondeva, anzi”. 

Nonostante la stabilità familiare raggiunta, un marito devoto che continua sostenerla a dispetto di tutto (non va a lavorare per starle vicino), un primo figlio di soli quattro anni più giovane del suo presunto amante, la donna si sentiva ancora giovane, quasi adolescente. Voleva sentirsi così, e forse questo spiega tante cose: “Della serie, 31 anni e non sentirli – scriveva sulla sua bacheca facebook a corredo di un selfie -. Penso che potrei sedermi a un banco di qualsiasi quarta liceo e non si accorgerebbero dell’intrusa”.

(fonte Leggo.it)