Prato, madre aggredisce carabinieri col… mattarello. Stavano perquisendo il figlio

di Redazione Blitz
Pubblicato il 15 Luglio 2021 11:46 | Ultimo aggiornamento: 15 Luglio 2021 11:46
Prato, madre aggredisce carabinieri col... mattarello. Stavano perquisendo il figlio

Prato, madre aggredisce carabinieri col… mattarello. Stavano perquisendo il figlio (foto d’archivio Ansa)

A Prato una madre ha aggredito a colpi di mattarello alcuni carabinieri che stavano perquisendo il figlio accusato di ricettazione. A raccontare la storia è La Nazione.

Prato, la perquisizione e… il mattarello. La donna ora è accusata di resistenza a pubblico ufficiale

La donna, racconta il quotidiano, “ha impugnato il mattarello non per punire il figlio accusato dai carabinieri di ricettazione, ma al contrario per assalire i rappresentanti delle forze dell’ordine e farli uscire dalla sua casa. Così la perquisizione condotta dai militari dell’Arma di Carmignano in un’abitazione di Prato, si è conclusa con l’arresto di un quarantenne, italiano e residente in città, e anche con la denuncia della madre di quest’ultimo, una donna di 57 anni, accusata di resistenza a pubblico ufficiale”.

Sul figlio quarantenne della donna, racconta sempre La Nazione “gravano diversi altri precedenti giudiziari. In particolare il quarantenne, dovendo subire una perquisizione domiciliare nell’ambito di un procedimento penale di ricettazione, ha pensato bene di aggredire i militari”.

L’assalto col mattarello

Mentre i carabinieri cercavano di immobilizzare il quarantenne, racconta il quotidiano, “è arrivata in suo aiuto la mamma. Che ha spalleggiato il figlio impugnando un mattarello, usato come arma per colpire i militari che sono dovuti intervenire anche nei suoi confronti per renderla inoffensiva”.