Prestava soldi alla “Torino bene”, condannato a 5 anni

Pubblicato il 30 Novembre 2011 14:13 | Ultimo aggiornamento: 30 Novembre 2011 14:14

TORINO – Il Tribunale di Torino ha condannato a cinque anni e sei mesi di reclusione Vincenzo Santacroce, 69 anni, noto come 'l'usuraio della Torino bene'.

Il pm Enrica Gabetta ha contestato a Santacroce svariati episodi avvenuti tra il 2004 e il 2010, periodo durante il quale l'uomo avrebbe prestato denaro per circa un milione di euro con tassi d'interesse fino al 120% all'anno.

Santacroce era stato arrestato nel marzo 2010; le sue vittime – secondo la Polizia – erano sempre imprenditori e commercianti, alcuni dei quali hanno poi presentato le denunce dalle quali e' partita l'inchiesta.

Alle parti civili, che sono state rappresentate in giudizio dagli avvocati Pierfranco Bertolino, Elena Cavaglia' e Roberto Franco, i giudici hanno accordato provvisionali di 15.000 euro in attesa che il giudizio civile stabilisca l'ammontare definitivo del risarcimento.