Preti e abusi/ Torinese chiedeva soldi per il suo silenzio sulla vita sessuale: condannato, ma scomparso

Pubblicato il 26 Marzo 2009 10:31 | Ultimo aggiornamento: 26 Marzo 2009 10:31

Salvatore Costa, torinese di 27 anni, è stato condannato  a tre anni e otto mesi di carcere per estorsione. Aveva chiesto soldi a tre sacerdoti, minacciando di raccontare particolari sulla loro vita sessuale.

Costa era già in finito in manette nel 2007, ottenenne gli arresti domiciliari, ma fuggì, venne catturato e tornò in prigione. Gli furono concessi ancora i domiciliari da scontare in una parrocchia, ma di lui si sono perse di nuovo le tracce.

Racconta il suo avvocato: “Non abbiamo sue notizie da una settimana, non sappiamo cosa gli sia capitato. Se è davvero fuggito sarebbe un vero peccato, perché sembrava intenzionato seriamente a cambiare vita e si era pure procurato un’opportunità di lavoro”.