Previsioni meteo: caldo quasi estivo soprattutto al Nord. Qualche temporale al Sud

di redazione Blitz
Pubblicato il 21 aprile 2018 9:09 | Ultimo aggiornamento: 21 aprile 2018 9:09
Previsioni meteo: caldo quasi estivo soprattutto al Nord. Qualche temporale al Sud

Previsioni meteo: caldo quasi estivo soprattutto al Nord. Qualche temporale al Sud

ROMA – Sembra estate in quasi tutta Italia, e così sarà almeno fino al 25 aprile, soprattutto al Nord, confermano le previsioni meteo. Merito (o colpa) di un potente anticiclone che staziona sull’Europa centrale, mantenendo le perturbazioni atlantiche lontane dal Mediterraneo e determinando un clima praticamente estivo su diversi Paesi, spiegano gli esperti di 3bmeteo.

Il tempo sarà così stabile, soleggiato e piuttosto caldo almeno fino alla festa della Liberazione, ma entro fine mese, avverte il meteorologo Edoardo Ferrara, “l’anticiclone potrebbe mostrare i primi segnali di indebolimento a partire dal Nord con qualche nota instabile in più”.

Tutte le notizie di Blitzquotidiano in questa App per Android. Scaricatela qui

Tutte le notizie di Ladyblitz in questa App per Android. Scaricatela qui

RESIDUI TEMPORALI AL SUD E SULLE ISOLE – “Il Sud rimarrà tuttavia ancora esposto a qualche rovescio o temporale anche di forte intensità – avverte Ferrara di 3bmeteo.com – in particolare la Sicilia dove i fenomeni insisteranno almeno fino a domenica, ma anche su Sardegna, Calabria. Giovedì qualche fenomeno possibile anche su basso Lazio, Campania”.

CALDO IN AUMENTO, TEMPERATURE DA INIZIO GIUGNO E PUNTE DI 28°C – “Le temperature saranno in costante aumento con caldo in intensificazione dapprima soprattutto al Nord, Toscana, Lazio, Umbria e alta Campania, dove tra venerdì e sabato le massime raggiungeranno i 25-26 gradi ma con punte locali di 27-28 gradi. Sulle vallate alpine non esclusi persino picchi vicini ai 30 gradi. Tra le città più calde: Trento, Bolzano, Milano, Torino, Verona, Bologna, Firenze, Terni, Grosseto, Roma, Frosinone, Benevento.

Farà caldo anche sulle Alpi, con punte di oltre 21-22°C a 1.000 metri e fino a 19-20°C a 1.500 metri, con lo zero termico diurno oltre i 3.000 metri, e conseguente pericolo valanghe.

Farà invece più fresco al Sud, ma soprattutto lungo i versanti adriatici, dove fino al weekend le massime non dovrebbero in genere superare i 20-22 gradi. Su queste regioni l’aumento termico si farà sentire soprattutto nella prossima settimana, contestualmente ad un lieve calo al Nord e sulle centrali tirreniche con clima comunque molto mite.

Privacy Preference Center

Necessari

installato da wordpress di default, non vengono utilizzati in alcun modo

wordpress

Advertising

Analytics

Utilizzati per stimare il traffico del sito

_ga,_gat,_gid,WT

Other