Prima classe vuota, obbligato a stare in piedi su stampelle in seconda

di Redazione Blitz
Pubblicato il 22 Maggio 2015 14:43 | Ultimo aggiornamento: 22 Maggio 2015 15:18
Prima classe vuota, obbligato a stare in piedi in stampelle in seconda

Prima classe vuota, obbligato a stare in piedi in stampelle in seconda

VENEZIA – La seconda classe, quella per la quale aveva l’abbonamento, era piena zeppa. In compenso la prima era vuota, c’era abbondanza di posti a sedere. Ma un ragazzo con le stampelle è stato costretto da un inflessibile controllore del treno a viaggiare in piedi, in seconda classe, nonostante l’oggettiva difficoltà vista la sua condizione.

E’ successo sul treno Padova-Venezia delle 8,21 di giovedì mattina. A denunciare l’episodio è il consigliere regionale del Pd Piero Ruzzante che sull’episodio ha presentato un’interrogazione al presidente Zaia:

“Dopo la vicenda occorsa qualche giorno fa, in cui una compagnia di ragazzi down ha perso il treno causa l’atteggiamento discriminatorio tenuto dal personale della biglietteria della stazione di Mestre, un nuovo episodio è avvenuto sul treno Padova-Venezia delle 8.21 di ieri: uno studente in stampelle con l’abbonamento in seconda classe (i cui vagoni erano però pieni zeppi) è stato costretto, da un controllore inflessibile, a rimanere in piedi nonostante le sue precarie condizioni fisiche e nonostante in prima classe vi fosse abbondanza di posti a sedere liberi”.