Prima guida turistica di Portofino scoperta in una bancarella a Colonia

di Redazione Blitz
Pubblicato il 1 agosto 2015 18:18 | Ultimo aggiornamento: 1 agosto 2015 18:18
Prima guida turistica di Portofino scoperta in una bancarella a Colonia

Portofino

GENOVA – Un vecchio manoscritto ritrovato su una bancarella di Colonia dal parroco di Portofino don Alessandro Giosso si è rivelato essere la prima guida turistica del celebre borgo realizzata nei primi anni del Novecento dal barone von Mumm, il diplomatico tedesco, appassionato di fotografia la cui moglie Jeannie riuscì a convincere Ernest Reimers, al comando del distaccamento tedesco di Portofino durante la Seconda Guerra Mondiale, a abbandonare i propositi di distruzione della cittadina.

Il libro, dal titolo “A casa in Liguria”, contiene le descrizioni e le fotografie delle bellezze di Portofino e del Tigullio, una specie di viaggio nel comprensorio che si conclude a Sestri Levante, passando per Rapallo, Zoagli e Chiavari. La traduzione e la ristampa dell’opera sarà presentata domani proprio a Portofino dal parroco, dal sindaco D’Alia e da monsignor Alain Lebeaupin, nunzio apostolico per l’Unione europea.