Processo Eternit, familiari delle vittime: “Ansia per la sentenza”

Pubblicato il 13 Febbraio 2012 9:43 | Ultimo aggiornamento: 13 Febbraio 2012 10:23

ROMA – ''Chi mi dice che non rimarro' amaramente delusa dalla sentenza? Non voglio lasciarmi prendere dalla paura, voglio pensare che sara' premiata la nostra attesa di giustizia''. Lo dice in un'intervista alla Stampa Romana Blasotti, presidente dell'Associazione Famigliari e Vittime alla vigilia della lettura della sentenza del maxi processo Eternit attesa per oggi al Tribunale di Torino.

''Chissa' che finalmente – aggiunge – non riesca di nuovo a piangere''. Blasotti ricorda i momenti piu' duri del processo, come ''le bugie di alcuni testimoni della difesa: che l'amianto non fa male, che gli imputati hanno speso molti soldi per rendere salubre la fabbrica'', oppure come l'offerta di 18 milioni al Comune di Casale ''perche' revocasse la costituzione di parte civile''.

A questo proposito, afferma, ''ringrazio il ministro della Salute Balduzzi e quella grossa parte di citta' che ha manifestato un profondo senso civico. Se si fosse accettato avrei provato personalmente vergogna a presentarmi ai magistrati che hanno lavorato tanti anni per arrivare a questo momento''.