Processo Mills, per la difesa la prescrizione al più tardi scatta oggi

Pubblicato il 9 Febbraio 2012 15:51 | Ultimo aggiornamento: 9 Febbraio 2012 15:56

MILANO, 9 FEB – Per la difesa di Silvio Berlusconi, imputato al processo Mills, la prescrizione del reato, al piu' tardi e' oggi. Altrimenti, secondo i calcoli e le variabili offerte dalla giurisprudenza, e' scattata o l'8 gennaio, o il 31 gennaio, o il 3 febbraio scorsi. E' quanto ha spiegato in aula l'avvocato Piero Longo, uno dei legali dell'ex premier, illustrando il motivo per cui ha chiesto ai giudici di dichiarare il non luogo a procedere per intervenuta prescrizione nei confronti del leader del Pdl.

Il difensore, dato che i giudici sono sotto ricusazione, li ha invitati non tanto a emettere sentenza ma per lo meno a dire se i calcoli fatti sono errati o meno e se allo stato il reato non e' prescritto. A tale richiesta si e' opposto il pm De Pasquale sostenendo che e' irricevibile, cosi' come l'avvocato di parte civile Gabriella Vanadia la quale ha affermato che stando ai suoi calcoli ''ci sono ancora un paio di mesi che residuano'' prima che il reato cada in prescrizione. Ora i giudici sono in camera di consiglio.