Processo Sarah Scazzi, l’avvocato di Cosima Serrano: “Michele Misseri è l’assassino”

Pubblicato il 19 Marzo 2013 12:42 | Ultimo aggiornamento: 19 Marzo 2013 12:45
Sarah Scazzi

Sarah Scazzi

TARANTO –  Processo Sarah Scazzi, le ultime novità. ”In questo processo chiunque ha detto cose in contrasto con la tesi accusatoria è stato tacciato di falso, mentre ben altri testi non hanno detto la verità e sono passati per supertestimoni”.

Queste le parole di Franco De Jaco, uno dei difensori di Cosima Serrano, iniziando la sua arringa al processo per l’omicidio di Sarah Scazzi. Cosima Serrano è accusata, insieme alla figlia Sabrina, di omicidio, sequestro di persona e soppressione di cadavere. Per entrambe e’ stato chiesto l’ergastolo.

Per l’avvocato De Jaco “l’unica prova evidente’ nel processo per l’omicidio di Sarah Scazzi “l’ha data Michele Misseri, che ha fatto trovare il cadavere. E’ lui l’assassino e lo ha ripetuto”. Il legale lo ha detto nel corso dell’arringa che sta tenendo dinanzi alla Corte di Assise di Taranto.

L’avvocato Lorenzo Bullo, difensore del fratello di Michele Misseri, Carmine, di fronte alla Corte d’Assise di Taranto afferma che il suo assistito non sapeva nemmeno dove fosse il pozzo in cui è stato nascosto il corpo di Sarah Scazzi, ma pare che nel complesso gli elementi a carico di Carmine Misseri e delle dichiarazioni da questi rese, non nascondano contraddizioni abbastanza macroscopiche.