Processo Sarah Scazzi, legali Sabrina Misseri: “La confessione di Michele ha spiazzato…”

Pubblicato il 25 Marzo 2013 12:10 | Ultimo aggiornamento: 25 Marzo 2013 12:14
Sabrina Misseri

Sabrina Misseri

TARANTO –  Processo Sarah Scazzi, ultime notizie. “Questo e’ un processo particolare, abbastanza atipico. E’ il processo di Sabrina Misseri, a Sabrina Misseri. E’ stato così sin dal primo momento. Il capitano Nicola Abbasciano, ex comandante del Nucleo investigativo dei carabinieri, che fu posto al vertice delle indagini, l’aveva individuata fin dal primo momento insieme a Ivano Russo”.

Lo ha detto l’avvocato Nicola Marseglia, che difende Sabrina Misseri insieme all’avv. Franco Coppi, nell’arringa al processo per l’omicidio di Sarah Scazzi, la 15enne di Avetrana uccisa e gettata in un pozzo il 26 agosto 2010. I pubblici ministeri hanno chiesto la condanna all’ergastolo per Sabrina Misseri e per la madre, Cosima Serrano. ”

“Si coltiva questa ipotesi di lavoro dall’inizio. La confessione di Michele Misseri – ha aggiunto Marseglia – ha spiazzato l’ufficio del pubblico ministero e ha introdotto un elemento spurio di ipotesi di lavoro a cui non aveva pensato nessuno. Da qui nasce l’equivoco nei confronti di Sabrina, che subisce una serie di aggiustamenti nel corso delle indagini che non conoscono alternative. E’ un primo dato – ha sottolineato il legale – su cui invito a fare una riflessione. Io sono convinto che Sabrina non ha commesso alcun reato'”.