Procura Milano: Bruti Liberati revoca la delega a Robledo sulla corruzione

di Redazione Blitz
Pubblicato il 3 ottobre 2014 12:50 | Ultimo aggiornamento: 3 ottobre 2014 12:55
Procura Milano: Bruti Liberati revoca la delega a Robledo sulla corruzione

Procura Milano: Bruti Liberati revoca la delega a Robledo sulla corruzione

MILANO – Procura Milano: Bruti Liberati revoca la delega a Robledo sulla corruzione. Il procuratore aggiunto Alfredo Robledo non è più il titolare della delega che gli assegnava la direzione del pool anti-corruzione di Milano. Ha deciso di revocargli al delega e trasferirlo all’ufficio esecuzione pene il capo della Procura della Repubblica di Milano Edmondo Bruti Liberati. A Robledo restano i dossier di cui è direttamente titolare. La delega all’anti-corruzione invece resterà in carico allo steso Bruti Liberati in attesa che il Csm proceda alla nomina dei sostituti procuratori di cui la Procura ha bisogno da mesi.

Robledo e Bruti Liberati si erano resi protagonisti di un clamoroso scontro negli ultimi mesi, con il primo che aveva denunciato il suo capo al Csm accusandolo di irregolarità nella gestione e nell’assegnazione dei fascicoli, dal dossier Sea-Gamberale al caso Ruby (secondo Robledo l’assegnazione dell’inchiesta a Ilda Boccassini era anomala) . La controversia pende ancora al Csm che deve ancora giudicare l’operato di Bruti Liberati e verificare le accuse di Robledo. Nel frattempo il procuratore capo aveva avocato a sé il dossier Expo.